barra_MCL  
IL MOTOCLUB
MOTO D'EPOCA
LEGGI E NORME
     

 

 

Regolamento Regionale Lombardo Moto d'epoca Gruppo 2 2009

FMI

 

TROFEO REGIONALE LOMBARDIA 2009

 

 

MOTORAID STORICI GRUPPO 2

 

 Art. 01 - DEFINIZIONE

 

Il Trofeo Regionale Lombardo Gr.2 si svolge nell'ambito delle manifestazioni a carattere Regionale e/o Nazionale appartenenti al Gr. 2 Motoraid Storici. Ha lo scopo di promuovere il Moto Turismo Storico e, dove possibile, rievocare manifestazioni motociclistiche del passato.

 

 Art. 02 - MOTOCICLI

 

Sono ammessi Scooter, motocicli e sidecar divisi fra Epoca (fino al 1968), Classici (fino al 1975) e Post Classici (fino al 20° anno compiuto ) iscritti al Registro Storico FMI , in regola con il Codice della Strada e così suddivisi:

Scooter e sidecar      dalle origini     al 20░ anno compiuto     categoria    S SCOOTER
Motocicli e sidecar    dalle origini     al 31- 12- 1968             categoria     E EPOCA
Motocicli e sidecar    dal 01- 01- 69   al 31- 12- 1975           categoria    C CLASSICI
Motocicli e sidecar    dal 01- 01- 76   al 20° anno compiuto   categoria    PC POST CLASSICI

Potranno essere iscritte anche squadre, composte da 3 partecipanti dello stesso Moto Club, anche di classi diverse.

E' facoltÓ dell'organizzazione accettare l'iscrizione alla manifestazione , in via promozionale , anche di motociclette prive di Registro Storico queste non entreranno in nessuna classifica e non parteciperanno ai premi.

Ai Motoraid Storici di Gruppo 2 Ŕ vietata la partecipazione a motocicli costruiti sucessivamente al 1988 , alle moto da competizione e derivate.

 

 Art. 03 - PERCORSO

 

L'intero percorso deve svolgersi su strade asfaltate ed aperte al normale traffico di circolazione, avente una lunghezza di circa 50 Km
Il percorso deve essere accuratamente segnalato a cura degli organizzatori. Fac-simile dei segnali di indicazioni deve essere esposto nella zona di partenza della Manifestazione.
Lungo l'itinerario possono essere previsti Controlli Timbro (C.T.), Controlli Orari (C.O.), Prove Speciali di abilitÓ (P.S.) e Controlli Timbro Orari (C.T.O.).
La partenza e l'arrivo della manifestazione non devono essere distanti pi¨ di 3 Km.

 

 Art. 04 - PARTECIPAZIONE

 

La partecipazione Ŕ aperta a tutti i tesserati FMI, con tessera di tipo F, iscritti ad un Moto Club della Regione Lombardia, in possesso di patente che abiliti alla guida del motoveicolo.
E' consigliata la Licenza Turistica a fini assicurativi.

 

Art.05 - CONTROLLI   TRANSITO 

 

Ogni prova deve svolgersi con una media oraria non superiore a 40 Km/h
Ai controlli orari di transito e di arrivo predisposti lungo il percorso il tempo dovrÓ essere rilevato al 100mo di secondo, da cronometristi appartenenti alla Federazione Italiana Cronometristi. Il tempo verrÓ rilevato nel momento stesso in cui il conduttore supera con la ruota anteriore del proprio motociclo la linea di traguardo tracciata davanti alla postazione di cronometraggio.
Allo scopo di evitare ingorghi di motocicli ai controlli orari di transito, verranno istituiti dei tratti  " NON STOP " prima e dopo la linea di traguardo, posti ad un minimo di 10 (dieci) metri.
In questi tratti Ŕ fatto divieto di arrestare o invertire la marcia, mettere i piedi a terra o trovare comunque appoggi di qualunque genere; Ŕ consentito tuttavia, allo scopo di maturare l'orario teorico esatto, procedere a zig-zag.

 

Art. 06 - PENALITA' E   ABBUONI

 

  • Controllo Orario  di transito :
    un punto per ogni 100mo di secondo di differenza sia in anticipo che in ritardo fra il tempo teorico indicato sulla tabella di marcia ed il tempo reale rilevato dal servizio cronometraggio.

  • - Tratti " Non Stop " :
    100 punti (un secondo) per qualsiasi appoggio ed i due piedi a terra.
      50 punti (mezzo secondo) per un piede a terra.

  • Controlli Timbro :
    qualora  sulla Tabella di Marcia mancasse anche un solo timbro di controllo passaggio, il conduttore sarÓ escluso dalla classifica.

  • - Tempo massimo :
    ad ogni controllo orario di transito ed all'arrivo Ŕ concesso, oltre il tempo teorico indicato sulla " Tabella di Marcia ", un ritardo massimo di 30 minuti oltre il quale il conduttore viene escluso dalla classifica.

 

Art. 07 - CONTROLLI   CRONOMETRICI  - CONTROLLI  -  TRANSITO -   CRONOMETRI   AMMESSI

 

In ogni manifestazione dovranno esserci almeno 3 controlli cronometrici (C.O.). ed un numero di controlli transito (C.T.) a discrezione degli organizzatori, opportunamente segnalati con appositi cartelli ben visibili.
Gli apparecchi di cronometraggio ammessi potranno essere soltanto cronometri meccanici o digitali e soltanto a consultazione visiva. Sono esclusi cronometri con comandi a pulsante differenziati a distanza e con impulsi sonori.
L'uso di simili apparecchi esclude il conduttore dalla classifica.

 

Art. 08 - TABELLA   DI  MARCIA

 

La Tabella La Tabella di Marcia deve contenere :

  •  L'orario di partenza.
  •  Il percorso con l'indicazione delle localitÓ attraversate ed il relativo chilometraggio parziale e progressivo.
  •  L'ubicazione dei C.O. , dei C.T. e dei C.T.O., che devono essere preavvisati con cartelli.
  •  L'orario di transito ai vari controlli.
  •  L'ubicazione e le caratteristiche delle prove complementari.
  •  Ogni altra indicazione utile ai fini del regolare svolgimento della manifestazione.

 

La " Tabella di Marcia " deve essere consegnata al conduttore all'atto delle O.P. (Iscrizioni).

 

Art. 09 - CONDOTTA DI  GARA

 

E' obbligatorio l'uso del casco di protezione che deve essere conforme alle prescrizioni delle leggi vigenti.
Le manifestazioni si svolgono su un percorso aperto al traffico ordinario. Pertanto i conduttori devono, in ogni momento, attenersi scrupolosamente alle norme del Codice della Strada ed a tutte le disposizioni vigenti in materia, comprese le eventuali ordinanze delle AutoritÓ competenti per territorio nelle localitÓ attraversate.
Ai C.O. il conduttore in ritardo non dovrÓ ostacolare le operazioni dei conduttori in orario.

 

Art.10 - SISTEMI DI  PARTENZA

 

Le partenze vengono date singolarmente con un intervallo di tempo stabilito dal R.P.
Ogni conduttore prende il via all'ora esatta indicata nella Tabella di Marcia.
Il conduttore deve presentarsi sulla linea di partenza, con il motore in moto all'ora stabilita.
L'ora ufficiale deve essere esposta, a disposizione dei partecipanti per la consultazione, almeno 30 minuti prima della partenza.
E' espressamente vietato sincronizzare gli orologi dei concorrenti dall'orologio master dei cronometristi attraverso collegamenti diretti.

 

Art.11 - CLASSIFICHE  della  MANIFESTAZIONE

 

Il Direttore di Gara stilerÓ una classifica per ogni categoria (Scooter, Epoca, Classici, Post-Classici, Squadre di Club), redatte sulla base della somma delle penalitÓ.
Al termine di ogni manifestazione, copia delle classifiche, firmate dal DdG e controfirmate dai Cronometristi devono essere consegnate o inviate entro 5 giorni al responsabile del Comitato Regionale Moto d'Epoca per l'aggiornamento della  Classifiche del Trofeo Regionale Lombardo.
Saranno premiati i primi 3 classificati per classi S, E, C, PC, Squadre di Club ( tutte le classi dovranno avere almeno tre iscritti ) , eventuali premi aggiuntivi come da R.P.
Possono essere previsti riconoscimenti a tutti i partecipanti classificati con motociclette costruite prima del 1950 , come attestato dal Registro Storico

 

Art.12 - CLASSIFICA FINALE  DEL  TROFEO

 

La classifica del Trofeo sarÓ redatta per le quattro categorie S - E - C - PC - Squadra di Club  sulla base di tutte le prove iscritte a calendario con i seguenti punteggi:

 

  1░ = 20 punti   2░ = 17 punti   3░ = 15 punti   4░ = 13 punti   5░ = 11 punti
  6░ = 10 punti   7░ =   9 punti   8░ =   8 punti   9░ =   7 punti 10░ =   6 punti
11░ =   5 punti 12░ =   4 punti 13░ =   3 punti 14░ =   2 punti 15░ =   1 punto
16░ =   1 punto 17░ =   1 punto 18░ =   1 punto 19░ =   1 punto 20░ =   1 punto

 

Non sono previsti scarti.
A fine stagione , saranno premiati i primi tre classificati per classe.

 

Art.13 - DIREZIONE DELLA  MANIFESTAZIONE

 

Le manifestazioni di Motoraid Storico Gr.2 dovranno svolgersi sotto l'egida di un Direttore di Gara abilitato , iscritto all'albo , che dovrÓ redarre, alla fine di ogni manifestazione, un rapporto e consegnarlo con la lista dei partecipanti ( compreso di: n░ tessera F.M.I. del singolo partecipante, n░ del Registro Storico e Moto Club di appartenenza ), assieme  ai documenti del Art.11.

 

Art.14 - ASSICURAZIONI

 

La SocietÓ La SocietÓ organizzatrice deve stipulare obbligatoriamente una polizza di assicurazione per la responsabilitÓ civile, prevista dalla Legge 24 dicembre 1969, n. 990 e successive modifiche.
Consigliata quella convenzionata FMI

 

Art.15 - MODULI  ISCRIZIONE - FRECCE  SEGNALETICHE - CARTELLI C.T. , C.O.

 

Il modulo d'iscrizione alla manifestazione di Trofeo deve essere del tipo unificato.
Le frecce segnaletiche devono essere del modello unificato.
I cartelli segnaletici i C.T. e C.O. devono essere del modello unificato
Copia Ŕ possibile averla dal Comitato Regionale Moto d'Epoca.

 

Art.16 - TASSA   ISCRIZIONE   MANIFESTAZIONE

 

La quota massima di iscrizione alle manifestazioni, per i tesserati FMI Ŕ fissata in 12,00 € .
Per le Squadre di Club la quota massima Ŕ fissata in 10,00 € ( Esempio tre partecipanti facenti parte di una squadra 12+12+12+10= 46,00 € .. )


Art.17 - PROVE VALIDE PER IL TROFEO 

 

Saranno valide per il Trofeo Regionale Lombardo solo le prove iscritte in calendario a carattere Regionale , approvate dalla Commissione Moto D'Epoca Lombarda
Non sono previsti scarti.


Per quanto non contemplato nel presente regolamento (valido solo per le prove del Trofeo Regionale Lombardo ) valgono in quanto applicabili le N.S.S. Moto d'Epoca del corrente anno.

 

  moto

 

 

 

MCL Chi siamo | Mappa del sito | Privacy Policy |Contatti | ©2011 Moto Club Lombardo

Valid XHTML 1.1    Valid CSS!