barra_MCL  
IL MOTOCLUB
MOTO D'EPOCA
LEGGI E NORME
     

 

     
 

Moto D'EPOCA 2010

 
 

 


 

Concorrenti

I primi protagonisti del Lario


Potrà sembrare strano, ma una delle più classiche corse italiane, il Circuito del Lario, è nata da una pacifica gita motociclistica di un gruppo di soci del Moto Club Lombardo di Milano lungo le strade di quello sperone di montagna che divide i due rami del lago di Como e che tiene incastonata nella sua punta quella gemma preziosa che è Bellagio.
Il gruppo dei motociclisti arrivato ad Asso si era diretto, arrancando in salita, a Valbrona, per scendere poi lungo tornanti da capogiro fino ad Onno, costeggiare il lago e arrivare a Bellagio; da qui dopo la tradizionale colazione sarebbero risaliti lungo le famose Scale del Ghisallo, una serie di tornanti a U con forti dislivelli, fino alla chiesetta della Madonna del Ghisallo per poi ridiscendere, lungo la strada della Valassina, ad Asso. Una bella passeggiata, trentasei chilometri tutti curve e salite e discese e brevissimi rettilinei; un panorama stupendo e tanta polvere, perché la strada era tutta in terra battuta, salvo qualche lastrone di pietra sul gomito dei tornanti del Ghisallo e qualche tratto lastricato di ciottoli o di cubetti di granito nei paesi.
Fu proprio a quattro soci del Moto Club Lombardo che venne l'idea di utilizzare il percorso Asso - Bellagio - Asso per dar vita a una gara con difficoltà simili a quelle del Tourist Trophy, una gara su un percorso da ripetere più volte e nella quale non bastasse la potenza dei motori ma fossero essenziali doti di resistenza, di coraggio e di abilità.
Fu così che il professor Guido Robecchi (futuro presidente dell'Associazione Nazionale del Ciclo e Motociclo e Accessori), Ambrogio Ferrarlo (pioniere del motociclismo e socio fondatore del Moto Club d'Italia), Gino Magnani (fondatore e direttore della rivista Motociclismo) e Renato Tassinari (giornalista della Gazzetta dello Sport e futuro fondatore e presidente del Vespa Club d'Italia) parlarono della possibilità di una gara sullo spartiacque del lago di Como alle varie autorità sportive interessate e riuscirono a spuntarla.


 

 

 

 

MCL Chi siamo | Mappa del sito | Privacy Policy |Contatti | ©2016 Moto Club Lombardo

   Valid XHTML 1.1   Valid CSS!